eKomi   4.9/5.00
1000 clienti felici
Spedizione gratuita
100% formati personalizzabili
Stampa personalizzata

Riciclaggio o compostaggio? Il confronto


Un miglior riciclaggio dei rifiuti di imballaggio - ma come?

 
MENO RIFIUTI, MIGLIOR RICICLAGGIO, DIVERSE OPZIONI

Circa 3 miliardi di tonnellate è la quantità di rifiuti che viene generata ogni anno nei Paesi dell'Unione Europea. Per l'aria, le acque sotterranee, i suoli e il clima in generale, queste quantità sono un peso enorme. In Germania, ogni anno vengono prodotti circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti urbani, dai rifiuti domestici a quelli ingombranti, dai rifiuti biologici e a quelli per la raccolta differenziata. L'obiettivo è chiaro: il volume dei rifiuti deve essere ridotto e l’approccio centrale per risolvere questo problema è un migliore riciclaggio. Tuttavia, la domanda rimane: quali metodi sono più adatti a questo compito? In ogni caso, ci sono molte possibilità, e oltre al riciclaggio, il compostaggio sta giocando un ruolo sempre più importante. Soprattutto per i prodotti da imballaggio, è considerato un'alternativa ai metodi di riciclaggio convenzionali.


 
PERCHÉ IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI È COSÌ IMPORTANTE

Non è solo il volume dei rifiuti che rende il riciclaggio un compito così urgente; ci sono molte buone ragioni per un'economia circolare funzionante ed efficiente:
 
  • Più riciclaggio assicura meno rifiuti nelle discariche. Questo a sua volta riduce il carico sull'ambiente: meno inquinanti entrano nel suolo e vengono prodotti meno gas dannosi per il clima quando i rifiuti si decompongono.
     
  • La richiesta di energia per separare, trattare e riciclare i rifiuti è minore e quindi si ha un effetto positivo sul bilancio di CO2.
     
  • I rifiuti riciclati di alta qualità aiutano a ridurre il consumo di materie prime per nuovi prodotti - dopo tutto, queste non sono disponibili in quantità illimitate. Tuttavia, il riciclaggio non è affatto l'unico modo per garantire meno rifiuti in futuro. Sempre più spesso si cercano anche alternative biologiche, per esempio per convertire i rifiuti di imballaggio in risorse preziose. L'opzione del semplice compostaggio degli imballaggi è particolarmente comune in questo senso. Ma quanto è davvero buona questa opzione?


 
CONFRONTARE RICICLAGGIO E COMPOSTAGGIO
 
Non è facile paragonare questi due processi perché bisogna differenziare diverse tecniche. Nel riciclaggio, per esempio, si fa una distinzione tra il riciclaggio dei materiali e quello delle materie prime. Nel caso dei materiali, questo significa o lavorazione in cui la materia prima viene essenzialmente conservata (riciclaggio meccanico), oppure scomposizione della plastica nei suoi componenti di base con l'aiuto di processi (termo-)chimici (riciclaggio a materia prima). Se nessuna di queste opzioni è fattibile, c'è ancora il recupero dell'energia. Tuttavia, questa non è una forma di riciclaggio: i rifiuti vengono semplicemente bruciati per generare energia (calore e/o elettricità). Vale anche la pena dare un'occhiata più da vicino al compostaggio, dato che molti termini sono erroneamente usati come sinonimi in questo contesto; soprattutto, i termini "biodegradabile" e "compostabile" causano ripetutamente incertezza perché nascondono due concetti diversi. In entrambi i casi, è vero che i materiali corrispondenti possono essere decomposti da microrganismi (in acqua, CO2 e biomassa). Per essere considerato compostabile, tuttavia, questo processo deve avvenire in un periodo di tempo molto più breve. Con i materiali biodegradabili, invece, il processo può durare anche molti anni.


 
RICICLAGGIO

Evitare gli sprechi, conservare le risorse, proteggere il clima e l'ambiente: il riciclaggio può sicuramente contribuire a questo, ma la domanda è: quanto è veramente utile ed efficiente?
 

Condizioni

L'efficienza dell'economia circolare è legata a diverse condizioni:
 
  • I materiali riciclabili, per esempio, devono essere raccolti separatamente dagli altri rifiuti dopo l'uso.
     
  • Oltre alla separazione dei rifiuti nelle case, sono necessari ulteriori processi negli impianti di riciclaggio, per esempio per essere in grado di separare le diverse plastiche l'una dall'altra.
     
  • Materiali diversi possono essere riciclati in modo diverso. Possono quindi essere necessari processi più complessi.
     

Limiti

Ci sono ancora limiti al riciclaggio dei materiali, specialmente nel riciclaggio della plastica. Fondamentalmente, c'è il problema che i riciclati ottenuti sono di qualità inferiore rispetto ai materiali originali o che il materiale viene perso nel processo di riciclaggio. Questo interrompe l'auspicata economia circolare. Il potenziale è tuttavia enorme, anche grazie al progresso tecnologico. Nell'industria della lavorazione della carta, per esempio, la carta recuperata è una materia prima preziosa che può passare attraverso il ciclo dei materiali diverse volte senza perdere qualità.
COMPOSIZIONE

Soprattutto nel campo dell'imballaggio sostenibile, la domanda è in continuo aumento. Ecco perché i consumatori trovano sempre più soluzioni di imballaggio compostabili. Dopo tutto, cosa c'è di più sostenibile che trasformare i rifiuti di imballaggio in prezioso compost per le piante?
 

Il compostaggio non è solo compostaggio

L'idea dietro gli imballaggi compostabili è semplice: dopo l'uso vanno semplicemente sulla compostiera dietro casa e diventano il miglior compost in pochi mesi, forse un anno. Il problema è che la maggior parte di queste confezioni non sono progettate per le condizioni di compostaggio domestico, ma sono destinati agli impianti industriali, dove si decompongono in poche settimane a temperature di circa 60°C.
 

Limiti

Bisogna però tenere in considerazione che il compost veramente prezioso non viene quasi mai prodotto su questa larga scala. La plastica in questione si decompone principalmente in acqua e CO2.

Anche quando vengono smaltiti nel bidone del riciclaggio, di solito non c'è alcun beneficio aggiuntivo. Al contrario, poiché di solito non si prestano a un'altra forma di riciclaggio, le plastiche compostabili sono attualmente ancora in gran parte incenerite, come, tra l'altro, una parte non trascurabile di tutti gli imballaggi di plastica che si accumulano (il tasso è di circa il 50 per cento).
 

Compostando correttamente

In linea di principio, il compostaggio è una buona idea, ma solo per i rifiuti organici. Molti materiali da imballaggio, d'altra parte, sono inadatti o si perdono nel ciclo di riciclaggio come importanti materie prime (specialmente carta e cartone).
 
 
CONCLUSIONE

Nonostante le debolezze, il riciclaggio e il compostaggio sono modi importanti per evitare i rifiuti in futuro e conservare le risorse. All'interno dell'UE, per esempio, vengono richieste quote di riciclaggio più alte, che sono già state incorporate nella legge sugli imballaggi in Germania. Inoltre, ci dovrebbero essere anche requisiti per l'uso di materiali riciclati nella produzione. In entrambi i casi, è importante non perdere di vista il valore aggiunto dei prodotti risultanti: il riciclaggio deve riguardare la conservazione delle materie prime per l'economia circolare - in alta qualità. Questo si applica allo stesso modo al compostaggio. Anche se gli imballaggi compostabili disponibili finora non sono ancora adatti come fertilizzanti di alta qualità, ci sono ancora abbastanza rifiuti organici che servono molto bene a questo scopo. In questo modo, entrambi i concetti possono contribuire alla riduzione dei rifiuti e a una migliore protezione dell'ambiente e del clima.
pack-on GmbH Bewertungen mit ekomi.de
4.9/5

Vuoi un Cookie?

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza web. Questi includono cookies che sono necessari per il funzionamento tecnico del sito web, che aumentano il comfort quando si usa questo sito web, che permettono l'analisi degli accessi così come la personalizzazione dei contenuti e delle pubblicità, e che hanno lo scopo di facilitare l'interazione con altri siti web così come le reti sociali. Informazioni sui cookie Maggiori informazioni