eKomi   4.9/5.00
1000 clienti felici
Spedizione gratuita
100% formati personalizzabili
Stampa personalizzata

Riciclaggio degli imballaggi: nuovi standard minimi sulla riciclabilità

 

Bewertung der Recyclingfähigkeit

PUBBLICATA L'EDIZIONE 2021 DEGLI STANDARD MINIMI PER MISURARE LA RICICLABILITÀ  

Il settore dell'imballaggio non si ferma. Al contrario, è un settore in cui si fanno costantemente nuove innovazioni; per questo motivo, anche la riciclabilità degli imballaggi è oggetto di una valutazione regolare.
 

Questo è necessario perché le tasse da pagare sono basate su quanto è alta la riciclabilità e di conseguenza, la Fondazione del registro centrale degli imballaggi (Stiftung Zentrale Stelle Verpackungsregister, ZSVR) pubblica nuovi standard minimi ogni anno il 1° settembre dal 2019. Specificano come deve essere misurata tale riciclabilità.
 

Gli standard sono quindi un mezzo prezioso per indirizzare il design degli imballaggi verso una migliore riciclabilità complessiva a tutti i livelli e per premiare la produzione e l'uso di tali prodotti progettati in modo sostenibile.
 

Con l'edizione 2021 in conformità alla sezione 21 (3) della legge tedesca sugli imballaggi (VerpackG), la terza edizione dello standard minimo è stata pubblicata dalla ZSVR con il sostegno dell'Agenzia federale per l'ambiente (UBA). 

 
 
 

GLI STANDARD MINIMI IN SINTESI 

La base di tutti gli sforzi in questo senso da parte della ZSVR e dell'UBA è la creazione di uno standard equo, trasparente e soprattutto facilmente comprensibile, in base al quale si possa valutare oggettivamente la riciclabilità degli imballaggi soggetti a partecipazione al sistema.
 

A tal fine, la valutazione si basa sul fatto che il contenuto di materiale riciclabile di un imballaggio disponibile per il riciclaggio soddisfi almeno tre requisiti. Essi rappresentano il nucleo della nuova edizione degli standard minimi.
 

Facendo riferimento alla formulazione ufficiale degli standard minimi, questi tre requisiti includono quanto segue: 

 
Mindeststandards recyclingfähig


 
Sortier- und Verwertungsinfrastruktur

1. Esistenza di un'infrastruttura di selezione e riciclaggio 

Se un imballaggio corrisponde alla cosiddetta buona descrizione del materiale, si presume che non abbia particolari esigenze di riciclabilità. Questo significa che può essere riciclato con i sistemi di selezione e recupero già disponibili sul mercato.
 

L'importante è che l'imballaggio contenga i materiali aggiunti nell'allegato 1 delle specifiche attuali. Se un imballaggio non consiste (proporzionalmente) in essi, si presume che non sia riciclabile secondo i nuovi standard minimi. Un'eccezione è possibile solo se un sistema di riciclaggio che soddisfa i criteri può comunque essere dimostrata per il singolo caso. 

 
 

 

2. Ordinabilità e separabilità per il riciclaggio degli imballaggi 

Per il vetro, la plastica (meno la frazione di pellicole), i cartoni liquidi e la carta, il cartone e il cartoncino (PPK), deve essere disponibile una riconoscibilità basata su un sensore, in modo da ottenere una selezionabilità tecnica.
 

Per gli imballaggi a base di fibre, la separabilità delle fibre è un criterio importante. Specialmente per i PPK (tranne i cartoni liquidi) che sono impregnati o cerati o, per esempio, rivestiti, la riciclabilità deve essere determinata secondo una metodologia di test pertinente.
 

Per gli imballaggi in plastica, la densità del materiale frantumato deve consentire un'assegnazione al flusso appropriato di materiali riciclabili. 


 
Verpackungsmüll sortieren
 
 

Recyclingunverträglichkeiten

3. Assenza di incompatibilità di riciclaggio 

Gli imballaggi devono essere completamente riciclabili secondo l'allegato 3. Ciò significa che non contiene sostanze o combinazioni di materiali che ostacolano il successo del riciclaggio.
 

Se tali sostanze o combinazioni di materiali sono presenti, l'impianto designato fornisce informazioni sulla base di test necessari per escludere l'incompatibilità. Sono ammessi altri metodi per determinare l'innocuità di tali sostanze. Tuttavia, la prova individuale deve poi essere fornita per mezzo di prove stabilite. 

 
  

Condizioni più rigorose dei tre standard minimi e un'aggiunta 

All'interno di questi requisiti, i criteri per la nuova edizione dei requisiti sono stati rafforzati sulla base di ulteriori e nuovi sviluppi nell'industria.
 

Anche il punto 4.4 è completamente nuovo e riguarda il contenuto di materiale riciclabile di un imballaggio totale per la valutazione della riciclabilità. Questo significa che gli imballaggi composti da diversi materiali devono ora essere considerati nella loro interezza se i singoli componenti non sono necessariamente separati in tutte le fasi tra l'uso e il consumo fino ai processi di selezione.
 

Ulteriori applicazioni: 
 

  • Nel caso di imballaggi composti da o contenenti metallo, la valutazione della riciclabilità è limitata al metallo. Sono esclusi i cartoni per liquidi, gli imballaggi metallizzati e le tazze con fustelle di alluminio. 
  • Nel caso di imballaggi a base di fibre senza contenuto metallico, la valutazione della riciclabilità è limitata al contenuto di fibre. Se questo è riciclabile, lo è anche l'intero imballaggio. 


 

FONTI 
 

1) Panoramica generale dell'Agenzia Federale dell'Ambiente sui nuovi standard minimi:
https://www.umweltbundesamt.de/themen/recyclingfaehigkeit-von-verpackungen-neuer 

2) Originale dell'articolo pubblicato tramite Verpackungsregister.org:
https://www.verpackungsregister.org/fileadmin/files/Mindeststandard/Mindeststandard_VerpackG_2021.pdf 

pack-on GmbH Bewertungen mit ekomi.de
4.9/5

Vuoi un Cookie?

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza web. Questi includono cookies che sono necessari per il funzionamento tecnico del sito web, che aumentano il comfort quando si usa questo sito web, che permettono l'analisi degli accessi così come la personalizzazione dei contenuti e delle pubblicità, e che hanno lo scopo di facilitare l'interazione con altri siti web così come le reti sociali. Informazioni sui cookie Maggiori informazioni